Nonno Eugenio

Cara signora Paola,
in questi giorni di isolamento forzato senza poter lasciare casa, ho la sensazione che giornali e televisioni abbiano affrontato poco o nulla il problema degli anziani rimasti soli senza poter vedere figli e nipoti. Soprattutto in questi giorni di festa, poi, vengono a mancare le abitudini e le occasioni d’incontro conviviali, la bellezza di sedersi a tavola tutti insieme e condividere un giorno in famiglia. Credo che in questo momento sia il caso di spendere un pensiero e una preghiera per le persone sole, ma ancora di più credo che questo momento possa diventare un’occasione per fare una riflessione più ampia sul delicato ruolo dei mezzi di informazione e sulle possibilità che hanno di comunicare con sempre maggiore chiarezza e professionalità anche la fragilità.
Nonno Eugenio

Gentile Nonno Eugenio,
quello che stiamo vivendo è un tempo sospeso, ma come ha ricordato il Papa “siamo tutti sulla stessa barca” e la Santa Pasqua si può trasformare allora in un’occasione per riscoprirci vicini nella distanza. Credo lei abbia ragione quando dice che i mezzi di informazione dovrebbero comunicare con sempre maggiore impegno la fragilità e a questo proposito colgo l’occasione per ricordare quanto sia importante la replica della puntata di oggi di O anche No alle 9,15 su Rai 2, in concomitanza con la Santa Pasqua. Si tratta di una puntata della prima edizione del docureality, dedicata alla ricerca della Fede, con Sabina Ciuffini che racconta i momenti della propria vita in cui si è rivolta a Dio. Con lei, tanti altri ospiti portano la loro testimonianza di Fede e amore che supera ogni ostacolo, compresa la solitudine. Inoltre da domenica prossima andrà in onda la nuova stagione di O anche No e non si parlerà più solo di disabilità. Ci sarà infatti spazio anche per l’Alzheimer e tante altre problematiche, per affrontare insieme il futuro, con maggiore sostegno e soprattutto più consapevolezza. Le ricordo poi che in questi giorni di Coronavirus, in cui la solitudine è una morsa che colpisce i Nonni distanti dai loro nipoti, come ci ha mostrato la tragica storia di Savona di qualche giorno fa, è stato istituito un numero verde da Senior Italia FederAnziani, WindTre e dalla Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza, per offrire un sostegno a chiunque senta la sofferenza per la mancanza della propria famiglia.

Le auguro una domenica di Pasqua di pace e serenità.
Sua Nonna Paola
scrivete a severini.paola@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...